05_Prevenzione

La vista è un bene prezioso e come tale va tutelato, per questo non bisogna mai trascurare i controlli periodici. Molte malattie oculari oppure i difetti di refrazione della vista potrebbero passare inosservati, ecco perché solo attraverso test visivi continuativi si possono prevenire o curare eventuali patologie degli occhi. Alcune di esse possono ridurre fortemente la capacità visiva, sino a portare, in alcuni casi, all’ipovisione e alla cecità.

La causa principale dei disturbi legati alla vista è la luce che entra nel nostro occhio, che è divisa in una componente benefica e in una componente nociva.

La luce benefica è fondamentale per la vista e per il benessere generale dell’organismo. Essa, inoltre, stimola il riflesso pupillare che ci aiuta a proteggere la retina dalla sovraesposizione alla luce.

La luce nociva, invece, può provocare l’invecchiamento prematuro dell’occhio e l’insorgere di importanti patologie oculari. In particolare, i raggi UVA-UVB sono la causa principale di cataratta, mentre la luce blu-viola (illuminazione a LED, luce fluorescente, tablet e smartphone) sono i principali responsabili dei danni alla retina e possono provocare l’accelerazione dell’insorgenza della DMLE (Degenerazione Maculare Legata all’Età).

CONSIGLI UTILI

  • Effettuare screening periodici della vista: la prevenzione è la miglior cura per il mantenimento dell’equilibrio visivo, in particolar modo se si è predisposti a malattie come diabete e/o ipertensione.
  • Utilizzare occhiali per la protezione dai raggi UVA-UVB: i filtri di questo tipo di occhiali da sole, meglio se polarizzati, possono bloccare fino al 100% dei raggi ultravioletti.
  • Non fumare: il fumo del tabacco è una delle principali cause della degenerazione maculare (AMD) e della cataratta.
  • Seguire un regime alimentare sano: una carenza di vitamine o di minerali può danneggiare la funzione retinica.